Propoli

L’origine di questa sostanza sembra essere un elaborato enzimatico dell’ape dovuto a particolari resine raccolte su gemme od essudati. L’uso in cosmetica è dovuto alle seguenti proprietà:
1 – antiossidante con possibilità d’impiego nella conservazione di cosmetici in sostituzione agli antiossidanti chimici per il contenuto fenolico;
2 – batteriostatica – battericida dovuta a varie sostanze contenute tra cui sicuramente l’acido benzoico e l’acido cinnamico;
3 – cicatrizzante formidabile, in quanto ha la possibilità di stimolare la rigenerazione dei tessuti in caso di ferite o scottature;
4 – vaso protettiva in quanto nella propoli ci sono delle sostanze che contengono il cosiddetto “fattore p” un tempo chiamato vitamina della permeabilità capillare. Alla propoli vanno, inoltre, attribuiti altri notevoli pregi poiché ha proprietà antivirali, anestetizzanti e immunostimolanti.

Clicca "Mi piace" per seguire le nostre offerte e gli eventi

Carrello

0 items - 0,00 €